Tappa n.T18NL-Pistoia-San Baronto - NONANTOLANA-LONGOBARDA

Si attraversa Piazza Duomo tenendo la Cattedrale di San Zeno sulla sinistra e prendendo via Stracceria dopo il Battistero di San Giovanni in Corte. Dopo un centinaio di metri si arriva a piazza Sala. La si attraversa procedendo diritto in via dei Fabbri. Dopo una trentina di metri la via piega a destra e si va ancora a destra dopo 40 metri mantenendosi su via Fabbri (a sinistra si vede un arco: è via Romana). Dopo 30 metri si arriva in via degli Orafi: si prosegue a sinistra. Via degli Orafi diventa più avanti via della Madonna, via N. Puccini e poi via S. Sacconi e termina con una rotonda dopo 750 metri. Si prosegue in direzione della ferrovia, un po' a sinistra, andando sempre diritto lungo via Nazario Sauro per 1.5 km. Camminando sempre sul marciapiede si passa sotto il raccordo autostradale di Pistoia, si attraversa il ponte sul torrente Ombrone e si prende la prima via a sinistra, via C. Bargi. La si percorre tutta passando sotto al sottopasso dei binari ferroviari, fino a raggiungere località San Pantaleo e l’omonima chiesa dopo 500 metri. Si tiene la destra passando davanti alla chiesa e si prosegue su via asfaltata per 600 metri lungo via Bragi. Si tiene ora la sinistra e si sale sul cavalcavia che supera l’autostrada A11. Superato il cavalcavia si prosegue sempre sulla strada principale che è via Bragi, mantenendosi sulla strada asfaltata ed ignorando le vie laterali. Dopo 600 metri si supera un ponte sul torrente Stella e si arriva a località Bragi. Superato il ponte, si prende a destra via di Collina che sale fra gli uliveti. La via è asfaltata e dopo 1.1 km si raggiunge località Collina e la chiesa di Santi Pietro e Girolamo. Si procede sempre diritto per circa un km e ancora diritto per 1.4 km in salita su via Vinacciano. Si procede lungo questa via fino a trovare una curva che prosegue a sinistra verso Vinacciano e a destra vi trova l’indicazione del sentiero CAI n°17. Si prende il sentiero su strada forestale in salita e con fondo sassoso. Dopo un km si arriva all’ex convento “Madonna delle Grazie”, che si vede a sinistra, ora in rovina ed abbandono. Lo si supera salendo ancora sul sentiero scavato dall'erosione delle acque, giungendo così ad un trivio. Si seguono ora le indicazioni del sentiero CAI n°300, che scende fino ad arrivare ad una strada sterrata. La si segue proseguendo a destra fino ad incontrare, dopo un centinaio di metri, un segnavia CAI sulla sinistra. Il segnale non è ben visibile e si deve prestare attenzione a non superarlo, fino ad arrivare all'agriturismo “Poggio dei Papi”. Lo si supera procedendo per 270 metri su strada sterrata in discesa. Arrivati alla strada asfaltata della Strada Provinciale n°27 la si segue per 560 metri seguendo le indicazioni del sentiero CAI n°300. Arrivati ad una curva, si vede un filare di cipressi davanti e una capezzagna, sempre davanti, che sale sulla collina fra gli uliveti. La si prende affrontando la ripida salita fino ad arrivare ad un pianoro, camminando in falso piano fra le coltivazione di vite e ulivo per circa 1.5 km. Sempre seguendo il segnavia n°300, si incrocia la Strada Provinciale n°28, la si attraversa e si prosegue andando diritto sulla strada sterrata che si trova davanti. Si prosegue andando dritti in strada sterrata per 450 metri, si continua ora tenendo la sinistra in via Sanbarontana. Dopo 495 metri si gira a sinistra mantenendoci su via Sanbarontana e dopo altri 230 metri al bivio si mantiene la destra, in leggera salita, seguendo il sentiero e proseguendo in via San Baronto; il fondo stradale è in parte sterrato. Si segue la via per circa un km fino a trovare la strada asfaltata di via Santa Lucia. Si procede andando a destra in via Santa Lucia e ci si mantiene su fondo in parte asfaltato in parte ghiaiato per 600 metri girando attorno alla collina, fino a discendere in via Santa Lucia proseguendo sempre dritti per 610 metri. Arrivati ad alcuni grandi cipressi, che si hanno sulla destra, in prossimità del segnale stradale di scuolabus per bambini, si attraversa ora la via asfaltata di Santa Lucia e si prende la capezzagna a scendere che si ha davanti seguendo il sentiero CAI. La si segue a scendere per 175 metri e si prosegue a sinistra in via San Francesco, sempre a scendere per 180 metri. Si segue ora a sinistra via San Biagio seguendo sempre le indicazioni CAI per 340 metri. Si seguono ancora le indicazioni CAI attraversando il bosco e giungendo in via Nardini, asfaltata, dopo 825 metri. Si gira a sinistra e di prende la prima a destra passando dietro un campo da calcio e salendo sulla collina dietro il camping per 565 metri. Si trova ora via del Corso che con ripida discesa porta alla piazza davanti la chiesa di San Baronto.

Scarica il file GPX - Scarica il file KMZ - Scarica il file Altimetrico

Vedi tutto - Alloggi - Ristori - Servizi - Cultura e natura
Nome del punto  
La Casa di Pietra Vai al dettaglio
B&B Toscana e Terme Vai al dettaglio
Agriturismo Podere Calistri Vai al dettaglio
Residence Montefiore Vai al dettaglio
Basilica Della Madonna Dell'Umiltà Vai al dettaglio
Chiesa di San Vitale Vai al dettaglio
Chiesa di San Pantaneo Vai al dettaglio
Chiesa dei Santi Pietro e Gerolamo Vai al dettaglio
Chiesa dei Santi Baronto e Desiderio Vai al dettaglio
Comune di Serravalle Pistoiese Vai al dettaglio
Comune di Monsummano Terme Vai al dettaglio
Comune di Larciano Vai al dettaglio


Stampa
  • Cattedrale di San Zeno
  • 43° 56.000', 10° 55.075'
  • 77
  • Chiesa di San Baronto
  • 43° 50.354', 10° 55.043'
  • 349
  • Pistoia, Serravalle Pistoiese, Monsummano Terme, Larciano e Lamporecchio
  • km 19
  • Ore 5.30
  • collinare
  • + 993
  • - 720
  • Difficile
  • Strada provinciale, Strada comunale, Sterrata / Pista, Pista forestale
  • Poco Trafficate, Trafficate
  • A piedi, In bicicletta
  • No
  • Si
  • Poco ombreggiato
  • Nel comune di Pistoia: chiesa località Collina. Nel comune di Lamporecchio: il borgo di San Baronto.
 

Progetto ideato e promosso da

Con la partecipazione di

 

 

Sponsor principale

 

Romea Strata
Ufficio Pellegrinaggi - Diocesi Vicenza, Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 Contrà Vescovado, 3 • 36100 Vicenza tel. 0444-327146 • fax 0444-230896

© Copyright 2018 Romea Strata