Tappa n.T5AL-Gemona/Majano - ROMEA ALLEMAGNA

Dal Duomo di Gemona si ritorna indietro di un centinaio di metri, prendendo a sinistra (in discesa) Via XX Settembre; ad una curva si prende a sinistra Via San Leonardo, dopo circa 100 metri si gira a destra in via Melchiorre Widman, poi in via del Santo, che, più avanti, diventa via sant’Antonio. Si percorre tutta via Sant’Antonio, girando a destra in via Artico di Prampero e subito a destra in via Rive di Venturin. Si prosegue sempre diritti per via Moseada e via Loreto. Si deve seguire questa via attraversando l’incrocio che si trova davanti e passando sotto il cavalcavia della linea ferroviaria grazie al marciapiede. Oltrepassato il cavalcavia, termina il marciapiede e si prosegue diritti in via Cotonificio fino a trovare, dopo circa 50 metri, un capitello. Qui si gira a destra proseguendo per via Luigi Burgi per circa 200 metri fino a raggiungere una rotatoria. Si svolta a sinistra dopo circa 70 metri e si segue via Armentaressa per circa 1.4 km fino ad incrociare la strada statale n.13 Si prosegue dritti (attenzione all’attraversamento) lungo via della Cartiera e si supera il canale Ledra-Tagliamento all’altezza del cartello “Gemona del Friuli”. Si prosegue sempre diritti, incrociando la strada provinciale n.63, che va oltrepassata per andare ancora dritti. La strada passa sotto l'autostrada Udine-Tarvisio e subito dopo si incrocia una strada asfaltata (Via Porto Carantano). La via è identificabile dalla curva che fa la strada: si gira a destra e si prosegue. Dopo circa 300 metri, la strada gira verso destra e, se lo si desidera, si può prendere sull'altro lato un sentiero (CAI n. 720), che sale verso il colle di Osoppo. Dopo un po' il sentiero confluisce sul tornante della strada asfaltata, che dal centro di Osoppo sale verso la fortezza; si va a sinistra e si sale sulla sommità. Se non si prende il sentiero, il cammino prosegue lungo via Porto Carantano, costeggiando il Colle ed arrivando alla Chiesa di Santa Maria ad Nives. Si svolta a sinistra seguendo la via principale che porta al centro del paese. Si segue quindi via Andervolti, si supera una piazzetta e si prosegue su via Fabris, oltrepassando il municipio e la farmacia, e svoltando a destra in via San Daniele. Si rimane sempre sulla via principale che è via San Daniele per 340 metri e si svolta a destra in via Peonis. La si segue proseguendo sempre diritti per circa 700 metri fino ad intersecare via San Martino. Si prosegue sempre diritto su strada sterrata fino ad arrivare ad un parcheggio, che è la partenza di diversi percorsi a piedi. Il percorso procede sempre diritto, evitando le varie deviazioni ed entrando nella zona delle risorgive di Bars. Sulla sinistra si vedono le vasche dell'allevamento di trote e si prosegue (via Molino del Cucco). Superato l’allevamento, dopo circa 900 metri si incrocia via Gravate e si gira a destra sulla via opposta. La strada è sterrata e la si percorre per circa 2 km, proseguendo dritti in direzione della linea ferroviaria Gemona-Sacile. Il passaggio a livello non è più praticabile, obbligando ad andare a destra e dopo circa 500 metri prendendo la stradina che va verso sinistra e che, poco dopo, corre a fianco della ferrovia. Al primo passaggio a livello lo si attraversa e si prosegue dritti, lasciando perdere le varie stradine che si diramano. Si va in direzione della Statale n. 463 e circa 50 metri prima di incontrarla, si gira a destra costeggiando i campi e il giardino della casa lungo la capezzagna che porta al ponte della Statale n. 463. Si va verso destra passando, poco dopo, il ponte sul fiume Ledra. Appena superato il ponte, si prende sulla destra una stradina asfaltata che, poco dopo, incrocia la Strada Provinciale n. 84, la si attraversa e si prosegue dritti, costeggiando il colle del Castello di Susans (che rimane alla destra). Dopo poche decine di metri la strada termina e si prosegue dritti per un sentiero erboso, sulla sinistra si vedono alcune case.
Si va sempre dritti e, poco dopo, si riprende la strada sterrata. Andando diritti, si arriva nuovamente alla statale n. 13, si prosegue e dopo circa 50 metri si prende subito a destra la strada asfaltata in leggera salita che passa per il borgo di Tiveriacco. Lo si attraversa e si incrocia la strada che porta a Susans, (Via Susan), si va a sinistra, al primo incrocio si va sempre dritti (via Tiveriacco) fino a ritornare nuovamente, poco prima del borgo di Comerzo, sulla statale n. 463. Si cammina lungo la Statale per circa 300 metri e poi si va a destra per una stradina in salita (via San Giorgio), costeggiando la statale che corre un po' più in basso sulla sinistra. Si prosegue sempre diritti per via Laipaco e poco dopo si arriva al paese di San Tomaso di Majano. Al termine di questa strada, si arriva ad un incrocio e si gira a destra in via San Zenone degli Ezzelini. Si prosegue per circa 200 metri fino a vedere, sulla destra, una stradina con un cartello che indica Piazza San Giovanni. Dopo poche decine di metri si arriva all'antica Chiesa e Hospitale di San Giovanni.

Scarica il file GPX - Scarica il file KMZ - Scarica il file Altimetrico

Vedi tutto - Alloggi - Ristori - Servizi - Cultura e natura
Nome del punto  
Alloggio da Alvia Vai al dettaglio
Albergo Bar Ristorante Pittis Vai al dettaglio
Agriturismo Al Cerv Vai al dettaglio
Santuario di Sant’Antonio Vai al dettaglio
Chiesa di San Rocco Vai al dettaglio
Chiesa di Santa Maria ad Nives Vai al dettaglio
Chiesa di San Giacomo Apostolo Vai al dettaglio
Fortezza di Osoppo Vai al dettaglio
Risorgive di Bars Vai al dettaglio
Chiesa di Santa Maria Assunta Vai al dettaglio
Chiesa e Ospitale di San Giovanni di Gerusalemme Vai al dettaglio
Albergo Bar Ristorante Pittis Vai al dettaglio
Comune di Osoppo Vai al dettaglio
Comune di Majano del Friuli Vai al dettaglio
Farmacia Trojani Del Dott. Valentino Trojani S.A.S. Vai al dettaglio
Antica Farmacia Fabris Snc Vai al dettaglio
Comune di Ragogna Vai al dettaglio


Stampa
  • Gemona-Duomo Gemona Santa Maria Assunta
  • 46° 16.558', 13° 08.510'
  • 272
  • Majano-Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme
  • 46° 10.715', 13° 02.154'
  • 191
  • Gemona, Osoppo, Maiano
  • 21.6
  • Ore 5.10
  • pianeggiante
  • + 96.6
  • -182
  • Facile
  • Strada provinciale, Strada comunale, Sterrata / Pista, Capezzagna
  • Poco Trafficate, Trafficate
  • A piedi, In bicicletta, Per diversamente abili, Con animali
  • A tratti
  • Si
  • Poco ombreggiato
  • Da visitare: ad Osoppo: il Colle, la Chiesa di San Giacomo, la Chiesa di Santa Maria ad Nives; a Maiano: le risorgive di Bars, la Chiesa di Santa Maria Assunta (frazione di Comerzo), l’Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme (frazione San Tommaso).
 

Progetto ideato e promosso da

Con la partecipazione di

 

 

Sponsor principale

 

Romea Strata
Ufficio Pellegrinaggi - Diocesi Vicenza, Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 Contrà Vescovado, 3 • 36100 Vicenza tel. 0444-327146 • fax 0444-230896

© Copyright 2017 Romea Strata