Il Berti rimette in pista la via Romea Postumia

I ragazzi la Romea Postumia l'hanno riportata alla luce in chiave alberghiera: sono partiti dalla ricerca dei reperti architettonici indicati dal Burdigalense e hanno ampliato l'antica mappa con informazioni a misura di pellegrino 2.0: agriturismi, strutture di accoglienza, servizi. L'obiettivo è trasformare una tradizione millenaria in strumento di salvaguardia e valorizzazione del territorio. «Una delle emozioni più grandi è stata quella della scoperta dei segni dell'antico tracciato», dice Tino Turco, insegnante che ha coordinato il progetto, «perché sono affiorate tantissime testimonianze che raccontano il territorio anche dal punto di vista artistico e religioso». È stato un percorso multidisciplinare tra educazione fisica, religione, storia. «Sorprendente è stato imbattersi nei pellegrini di oggi, e sono tanti», dice Turco, «che cercando un modo nuovo di intendere la vita, i rapporti con l'ambiente e con gli altri, si mettono in cammino lungo queste strade antiche». Soffisfatto Antonio Benetti, dirigente del Berti: «I ragazzi si sono confrontati con la storia, attualizzandola così da farla diventare conoscenza». P.D.C. 

 

L'ARENA - 9 GIUGNO 2015


Progetto ideato e promosso da

Con la partecipazione di

 

 

Sponsor principale

 

Romea Strata
Ufficio Pellegrinaggi - Diocesi Vicenza, Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 Contrà Vescovado, 3 • 36100 Vicenza tel. 0444-327146 • fax 0444-230896

© Copyright 2018 Romea Strata