Percorsi di pellegrinaggi allo Stringher

PERCORSI DI PELLEGRINAGGIO ALLO STRINGHER

Si conclude il progetto PAR GRACIE DI DIU un percorso di Alternanza Scuola Lavoro realizzato dagli studenti del Tecnico per il Turismo dello Stringher sostenuto dalla Fondazione Friuli, con il contributo del MIUR e di Unesco Giovani.

Donna o uomo tra i 18 e i 28 anni, con istruzione medio alta, non hanno percorso una via di pellegrinaggio, sanno che è una forma devozionale molto antica e conoscono il Camino de Santiago de Compostela. Ritengono il pellegrinaggio un invito a rivedere la propria vita alla luce della spiritualità pur non ponendo la religione o la fede come il centro della loro esistenza.

Questa è la figura rappresentativa del possibile pellegrino friulano secondo i dati emersi dalle 600 interviste raccolte dagli studenti delle classi del settore Tecnico del Turismo dell’ISIS Stringher di Udine cui si aggiungono altre 135 raccolte online, il lavoro di rielvamento e analisi del quastionario è stato seguito dal professor Moreno Zago, docente di Sociologia del Turismo persso l’Università di Trieste. Il nuovo pellegrino è disposto ad affrontare una settimana di cammino anche se non sempre a piedi, sfruttando le possibilità che internet offre per le prenotazioni. Non ha preferenze tra le offerte di ospitalità che possono essere sia strutture private, come i bed & breakfast, che quelle gestite da enti religiosi, ma è convinto di fare il percorso  assieme a famigliari o amici. Questa è una sfaccettatura del progetto “Par gracie di Diu - Per grazia di Dio. Il pellegrinaggio religioso nelle terre del Friuli: dalla Romea Strata ai percorsi della religiosità popolare.” che ha impegnato sessanta allievi dello Stringher in attività di Alternanza Scuola Lavoro e che si conclude il 10 ottobre con la consegna della pubblicazione in due volumi che raccoglie tutte le fasi del percorso. Anna Maria Zilli, Dirigetne dello Stringher, ha sottolineato come questo progetto da un lato ha ampliato le possibilità offerte dall’Alternanza Scuola Lavoro, dall’altro ha collegato molte realtà presenti sul territorio non solo regionale, come l’Hospitale di San Tomaso di Majano, la Poloco Nediske Doline Valli del Natisone, ben sei figure professionali del settore turistico, l’Ufficio Pellegrinaggi della Diocesi di Vicenza fautore della Romea Strata. Il lavoro di ricerca e approfondimento, continua la prof. Zilli, ha avvicinato gli studenti ad una dimensione della riflessione su se stessi e sulla spiritualità che solitamente non sembra essere nelle corde dei ragazzi di oggi. Il materiale prodotto è stato inserito nel sito dello Stringher a disposizione di chiunque sia interessato. Gli studenti hanno realizzato due brevi documentari nel sito di San Tomaso e a Udine seguendo i percorsi devozionali, inoltre hanno costruito la pagina romeastrataproject su diversi social come instagram, twitter, tripadvisor.

Par Gracie di Diu è stato premiato a Napoli all’interno della “Mostra dei Patrimoni del Futuro” presso la sede del Museo Archeologico.

Mercoledì 10 ottobre all’auditorium dell’ISIS Stringher allievi, docenti e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione assieme al Sindaco di Udine Pietro Fontanini, allora Presidente della Provincia di Udine, riceveranno una copia della pubblicazione nel corso della cerimonia ufficiale.

 


Progetto ideato e promosso da

Con la partecipazione di

 

 

Sponsor principale

 

Romea Strata
Ufficio Pellegrinaggi - Diocesi Vicenza, Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 Contrà Vescovado, 3 • 36100 Vicenza tel. 0444-327146 • fax 0444-230896

© Copyright Omniaweb - web agency Padova